Ricetta di Maria Moggio

Ingredienti

Per la pasta

Tipo di portata

Procedimento

Ripieno

  1. Pulire gli spinaci, togliere i gambi e cuocerli brevemente in pochissima acqua. Dopodiché scolarli e lasciarli raffreddare. Strizzarli con le mani in modo che non ci sia più acqua e tritarli finemente.
  2. Mettere un po’ di burro (o olio) in una pentola, aggiungere gli spinaci e fare evaporare tutta l’acqua in modo che siano completamente asciutti e lasciare raffreddare.
  3. Aggiungere un uovo intero e mescolarlo agli spinaci, poi aggiungere la ricotta passata al setaccio, il sale, la noce moscata.
  4. Amalgamare bene e aggiungere il formaggio Parmigiano Reggiano grattugiato fino a raggiungere una giusta consistenza.

Pasta

  1. Mettere la farina sul tavolo, fare una fontanella al centro e romperci le 4 uova. Con una forchetta amalgamarle bene alla farina. Impastare con le mani, aggiungendo un po’ di acqua tiepida all’occorrenza. Lavorare la pasta per circa 15 minuti finché non fa le bollicine.
  2. Dopodiché avvolgere la pasta nella pellicola trasparente e mettere in frigo per almeno 30 minuti.
  3. Tirare la pasta finissima con l’apposita macchinetta, o con il matterello. Fare una striscia di pasta e mettere dei mucchietti di ripieno, grossi all’incirca come una noce, a due cm. dal bordo e distanti circa 3 cm. l’uno dall’altro.
  4. Piegare la sfoglia in modo da ricoprire il ripieno e schiacciare tutto attorno ad esso con le dita, in modo che non rimanga dell’aria all’interno.
  5. Tagliarli con la rotellina e disporli su una tovaglia, con i rebbi di una forchetta schiacciare i bordi in modo che i ravioli non si aprano durante la cottura.
  6. Mettere a bollire una pentola con acqua abbondante e portare ad ebollizione. Salare l’acqua e cuocere i ravioli pochi alla volta per circa 1-2 minuti. Dopodiché toglierli dalla pentola con la schiumarola.
  7. Prendere una teglia e mettere dei fiocchetti di burro. Disporre i ravioli già cotti bene in fila e condirli con burro fuso, non soffritto e formaggio grattugiato Ripetere questo procedimento strato dopo strato, fino alla fine. Durante la cottura tenere i ravioli già pronti al caldo in forno ad una temperatura di circa 50°.
  8. Per condire i ravioli si può usare anche un prelibato sughetto: Mettere in una pentola un po’ d’olio d'oliva, una scatola di passata di pomodoro e due foglie di basilico. Lasciare cuocere per circa mezz’ora, dopodiché togliere il basilico ed aggiungere sale e pepe.
  9. Aggiungere il burro fresco, facendo attenzione che si sciolga solamente senza bollire. Aggiungere questo sughetto ed il formaggio ad ogni strato di ravioli con la stessa procedura descritta prima.
  10. Lasciare in forno i ravioli conditi per una decina di minuti a circa 100°, in modo che il formaggio grattugiato si sciolga per bene. (Per me con il sughetto sono migliori)
  11. Con questo ripieno, inoltre si possono fare anche cannelloni conditi con besciamella, sughetto e formaggio.

Originale

Questa è una ricetta un po’ lunga ma vi assicuro ne valga la pena.

Sono una nonna di nove cari nipoti, in età compresa da 10 a 25 anni. Provengo da Reggio Emilia, partita giovanissima da casa, ho vissuto per 15 anni a Zurigo, ed ora risiedo ad Agno da 46 anni. Quando venivano e vengono i miei nipoti erano e sono sempre contenti se trovano i miei ravioli di spinaci (o erbette).

Servings

For: 6 Porzioni
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *